SLOWLIFE FRA ERBE E FIORI

Km0

I frutti del passato: Il Biricoccolo (Prunus Dasycarpa)

Si tratta di un ibrido naturale tra albicocco e susino mirabolano comparso nel bolognese e nel napoletano fin dal XVIII secolo.  È nato spontaneamente nei giardini in cui si coltivavano le due specie e non esiste allo stato selvatico.  Il frutto ha buccia liscia arancio-violetto ed una polpa dolce, di colore rosso-aranciato, che ricorda l’albicocca ma che non si stacca dal nocciolo, come una susina. Fiorisce in aprile con una fioritura molto attrattiva e matura ad inizio luglio ed è specie molto rustica e resistente al freddo ed alla siccità ed adattabile a terreni poveri, sassosi o argillosi. Il frutto è adatto al consumo fresco.

Permette la preparazione di una confettura asprigna, particolarmente adatta alla preparazione di crostate e tortelli dolci.

Questo nella foto lo trovate alla stazione ferroviaria di Orta-Miasino

Lascia un commento